Come realizzare un Time Lapse

Attrezzatura:

Macchina fotografica

Treppiede

Intervallometro (per le macchine fotografiche sprovviste)

una buona dose di Compact Flash o Carte SD

e tanta pazienza !!

Impostazioni e settaggi:

Scegliere un’ora del giorno a piacere.

Impostare gli ISO a 100.

Impostare Bilanciamento del Bianco a PRE o come preferite ma non in automatico, potrebbe cambiare la tonaniltà dell’immagine a seconda della variazione della luce esterna.

Impostare la focale tra f/8 ed f/11-16, in questo modo avremo una focale molto profonda.

Mettere a fuoco e posizionare su ‘M’ manuale l’obiettivo, questo perché se ci passasse davanti un oggetto l’obbiettivo potrebbe rimettere a fuoco sul soggetto più vicino.

Ricordate di NON scattare in RAW ma di usare solo JPG, con una risoluzione media, questo serve per non riempire troppo velocemente la CF/SD card. Con il Time Lapse si scattano molte foto quindi potrebbe darsi che avrete la memory piena. Io uso scattare in jpg a risoluzione normale cioè tra 5/6 mb. 

Eseguire uno scatto di prova per verificare la foto, eventualmente riprogrammate le impostazioni

A questo punto abbiamo tutto pronto per iniziare la nostra ripresa.

Diciamo che abbiamo tempo a sufficienza per scattare e per avere un risultato finale di 30 secondi di filmato Time Lapse.

Ripresa:

A questo punto diciamo che vogliamo avere un filmato di 15 secondi

Applico questa formula:

24 fps ( frame al secondo )

24 x 15 = 360 scatti 

se voglio un intervallo di 6 secondi per ogni scatto

360 x 6 = 2160 secondi che diviso 60 secondi ( ne ha un minuto)

2160 / 60 = 36 minuti di scatti.

Consigli per l’intervallo:

Le impostazione basilari sono:

Per un scatto con un intervallo di 1 secondo:

si fotografa di solito il TRAFFICO CITTADINO e le NUVOLE che si vedono scorrere ad occhio nudo.

Per un intervallo ogni 3/6 secondi:

tramonti / albe – le nuvole che scorrono lente – la folla in movimento – il sole o la luna vicini all’orizzonte – scene riprese con il teleobiettivo.

Per un intervallo ogni 15/30 secondi:

Ombre – il sole che attraversa il cielo con o senza nuvole (in questo caso è bene usare un filtro del tipo ND4-8 o se non lo avete può andar bene anche un polarizzatore.

Per un intervallo più lungo:

si possono fotografare le piante quando aprono i petali o al loro risveglio ( 90 – 120 sec )

La costruzione di un palazzo o in genere ( 5 – 15 minuti )

RICORDARSI :

COMPORRE DELLA SCENA

ASSICURARSI CHE IL TREPPIEDE SIA STABILE

SETTARE L’INTERVALLO

ESPOSIZIONE:

ISO

FOCALE 

TEMPO DI RIPRESA

BILANCIAMENTO DEL BIANCO

IL TIPO DI FORMATO DEL FILE…

Ultimati gli scatti si procede a scaricare le foto su computer.

Ci sono molti modi per creare un Time Lapse, io uso Lightroom. Altri usano iMovie, altri Quicktime insieme a Time Lapse Assembler per Mac , e Photolapse per Windows.         Comunque vediamo di capirci qualcosa.

PROCEDURA CON LIGHTROOM:

  1. Scaricare le foto sul computer
  2. importarle in Lightroom nella sezione Libreria 
  3. Passiamo poi nella sezione Sviluppo 
  4. prendiamo la prima foto del set  
  5. ritagliamola ( crop ) nel formato (personalizzato) corretto per il filmato cioè 16:9 ( sedici noni ) 
  6. controlliamo l’orizzonte ed eventualmente modifichiamo,
  7. regolate a piacere la luminosità. contrasto, chiarezza, e quello che ritenete di dover modificare
  8. applicate le dovute regolazioni, selezioniamo ora tutte le foto e cliccate su sinc
  9. dalla finestra del menù che vi apparirà dovrete spuntare tutte le voci e clicchiamo sincronizza
  10. ora tutte le foto si modificheranno come la prima che abbiamo elaborato.
  11. Ora andiamo nella sezione Presentazione 
  12. nella colonna di sinistra appariranno dei template per la produzione video, sotto user presets dovreste caricare questi preset: 24frame 720ptl
  13. a questo punto decomprimete i file scaricati in un cartella che volete, ora importateli in LR in questo modo. Tasto destro su User Templates e….. fatto 
  14. Ora selezionate LRTimelapse 24fps ed esportate il video, salvatelo col nome che più vi piace in formato mp4, ed il gioco è fatto.
  15. Ci impiegherà un pò ma il risultato sarà più che soddisfacente.

PROCEDURA CON iMOVIE:

  1. Importare le foto da iPhoto se le avete già catalogate su questo programma o più semplicemente fate un Drag and Drop in iMovie dalla cartella sorgente…
  2. Aprite iMovie e create un “nuovo progetto” senza tema, con il nome che preferite
  3. Importate le foto nel nuovo progetto
  4. una volta terminata l’importazione, modifichiamo le proprietà del progetto da Archivio, proprietà progetto ed impostiamo la “durata della foto” a 1 sec  e selezioniamo “applica a tutte le foto”
  5. Selezioniamo tutte le foto, quindi le editiamo attraverso un bottone che troviamo in basso a sx sulla prima foto “editor precisione”
  6. Regolazioni clip, ed impostiamo la durata ad un secondo ed applichiamo per tutte le foto, fine.
  7. infine, mantenedo selezionate tutte le immagini, selezioniamo l’icona crop (ritaglia) in alto a sx della foto
  8. “adatta” la foto come da immagine
  9. a questo punto è tutto pronto per esportare il filmato….
  10. possiamo scegliere se esportalo in formato m4v per iTunes, oppure esportarlo direttamente su Youtube, Facebook, Vimeo etc etc.. o più semplicemente Esporta Filmato
  11. Consiglio di ridurre le foto, cioè renderle meno pesanti ed inoltre di ritagliarle a 16:9 per il formato video
  12. Buon divertimento

PROCEDURA CON QUICK TIME:

  1. Apriamo Quick time Pro 
  2. Selezioniamo da Archivio, Apri sequenza immagini
  3. andremo a selezionare la cartella con le nostre foto e cliccheremo su apri
  4. sceglieremo poi il frame rate. In europa il fps è 24.
  5. una volta caricate, per vedere a video dovrete andare su vista e selezionare adatta allo schermo. Ora se proviamo a lanciare il video della sequenza dei file sarà abbastanza lento e andrà a singhiozzo, quindi lo dovremmo esportere il video 
  6. daremo un nome al video e poi clicchiamo opzioni 
  7. immagini sceglieremo il formato del file = MP4, il formato video = H.264 il rate 5000 kbit/sec, la dimensione dell’immagine 1920×1080 HD (high definition), la frequenza 24fps, clicchiamo si OK e poi SALVA
  8. il tempo di esportazione dipende dalla velocità del computer… in genere non è velocissimo.
  9. una volta esportato avremo il nostro Time Lapse fatto con QuickTime
  10. Et Voilà

FLICKERING

Flickering o sfarfallio in italiano, è quell’anomalia che si presenta nei filmati time lapse quando li visualizziamo, e che rende i soggetti un pò ‘intermittenti’.

Quando ci sono dei piccoli cambiamenti d’esposizione tra un fotogramma e l’altro avviene lo sfarffallio, questo perchè anche se scattiamo in manuale, e specialmente con macchine non proprio all’ultimo grido, il diaframma varia l’apertura ad ogni scatto, e quindi varia la luce che attraversa la lente. Anche se, abbiamo settato la focale fissa a F11. Am di fatto l’otturatore si ferma spesso in una posizione leggermente diversa da quella precedente.

La velocià dello scatto può influire sul fenomeno del flickering, se la velocià è superiore a 1/100.

Il problema è infatti causato da oggetti che si muovono troppo velocemente davanti all’otturatore, che determinano dei piccoli cambiamenti che sono all’origine del problema del flickering.

Chiaramente osservando ogni singola foto non si nota, e non si nota nemmeno se lanciamo la presentazione da LR. Altresi quando mandiamo in play 25 scatti al secondo e leggermente differenti l’uno dall’altro, l’effetto dello sfarfallio viene notato come una roba psichedelica.

Per questo sarebbe opportuno usare un programma che regoli lo sfarfallio, come LRTimelapse 2. Ma a mio giudizio un pò troppo caro.

RICORDATE DI MANTENERE TUTTI I SETTAGGI IN MANUALE

PROCEDURA CON LIGHTROOM

descrizione più avanti

PROCEDURA CON iMOVIE

descrizione più avanti

PROCEDURA CON QUICK TIME

descrizione più avanti